La fedelissima Città di Napoli Napoli 1792 Incisione, 225×358 (182×320) Giuseppe Pietrasante sculpsit; Carmine Perriello delineavit. Biblioteca, C. CELANO, Delle notizie del bello, dell’antico e del curioso della Città di Napoli

Vincenzo Gemito, Carlo V d’Asburgo. Palazzo Reale di Napoli

La fedelissima Città di Napoli
Napoli 1792
Incisione, 225×358 (182×320)
Giuseppe Pietrasante sculpsit;
Carmine Perriello delineavit.
Biblioteca, C. CELANO, Delle notizie del bello,
dell’antico e del curioso della Città di Napoli

La pianta è inserita nel primo dei cinque volumi di cui si compone la quarta edizione dell’opera del Celano, conservata presso la Biblioteca dell’Archivio di Stato, “in cui si è aggiunto tutto ciò, che si è di nuovo fatto in Napoli ne’ nostri tempi, e colla contezza delle Regali Ville alla città adiacenti”.

La prima edizione del libro risale al 1692 e comprende dieci volumi corrispondenti alle giornate nelle quali era divisa la visita della città.

L’opera, lungamente elaborata dal Celano nel corso dei decenni precedenti e conclusa in molte parti già negli anni ottanta, rappresenta una delle guide più ampie, variegate e significative mai dedicate da un solo scrittore alla capitale del Regno meridionale e ad essa per oltre un secolo hanno attinto i successivi autori che si sono cimentati nella descrizione della città.

La vera fortuna del Celano è stata, comunque, quella che la sua opera dopo la sua morte, avvenuta nel 1693, ha avuto ben tre riedizioni nel ‘700 (1724, 1758, 1792) sino a quella data alle stampe da Giovan Battista Chiarini tra il 1856 e il 1860 con un cospicuo apparato integrativo ed all’ultima del 1974 a cura di A. Mozzillo.

La veduta della città di Napoli, che fa parte delle tavole illustrate che corredano il testo, viene riproposta nelle edizioni settecentesche sostanzialmente uguale a quella di fine ‘600; il nome dell’incisore della prima lastra risulta, però, essere D. Maiorino, mentre quello della nuova lastra è Giuseppe Pietrasante.

Pur nelle assai modeste dimensioni la veduta ha il carattere di una particolareggiata descrizione, realizzata con una spinta miniaturizzazione ben confacente ad una illustrazione libraria “tascabile” .


Annunci