Carta degl’itinerari militari da Bologna a tutto il Regno di Napoli ordinata da S. M. Giuseppe Napoleone I, diretta dal Generale di Divisione Parisi, costruita da Pietro Colletta Tenente Colonnello del Genio. 1806 Piante e disegni, cart. XXIX, 4

Carta degl’itinerari militari da Bologna a tutto il Regno di Napoli ordinata da S. M. Giuseppe Napoleone I, diretta dal Generale di Divisione Parisi, costruita da Pietro Colletta Tenente Colonnello del Genio. 1806
Piante e disegni, cart. XXIX, 4

Nel 1809 Pietro Colletta, promosso tenente colonnello del Genio per la concessione ottenuta il 20 maggio 1808 da Giuseppe Bonaparte poco prima della partenza da Napoli, elabora un grafico nella sua Carta degl’itinerari, che non fa altro che ridurre di scala le carte già redatte dal Rizzi Zannone sul Regno di Napoli.

Particolare cura è rivolta all’individuazione gerarchica delle diverse località che, nella legenda situata sulla sinistra, vengono distinte tra città piccole e grandi, cittadelle fortificate e persino borghi o villaggi. Sono, inoltre, segnalati i porti che assicuravano la difesa marittima, i collegamenti viari con l’indicazione delle strade rotabili e non rotabili ed infine i limiti degli Stati e delle Province.

Alla legenda fa da contrappeso sulla destra il grande cartiglio nel quale è inquadrato il titolo.

La Carta, disegnata da Leopoldo Laperuta, risulta eseguita da Giuseppe Guerra, il più celebrato incisore napoletano di cartografie.

La sua arte è consistita nell’aver saputo esaltare le qualità plastiche ed espressive dei disegni che doveva riprodurre, andando così al di là del suo ruolo di semplice esecutore delle bozze cartografiche che gli venivano sottoposte.


Annunci