Filed under 1. Napoli in età ducale e normanno sveva

Tabula topographica Urbis Neapolis saeculo XI per Bartholomaeum Capasso

Tabula topographica Urbis Neapolis saeculo XI per Bartholomaeum Capasso, in B. CAPASSO,  Monumenta ad Neapolitani Ducatus Historiam Pertinentia, vol. II/II, Napoli 1892 Incisione, 724×542 (562×484), scala 1:4000 Richter sculp. Neapoli, B. Capasso inv., J. Hornbostel del. Biblioteca Annunci

Tabula Chorographica Neapolitani ducatus, saeculo XI, cum regionibus eiusdem sociis vel conterminis, per Bartholomaeum Capasso, ivi, vol. II/II, Napoli 1892 scala 1:300000 Biblioteca

Nel saggio pubblicato in «Archivio storico perle provincie napoletane», XVI [1891], organo della Società napoletana di storia patria fondato nel 1876 dallo stesso Capasso insieme con Giuseppe De Blasiis, Camillo Minieri Riccio e Scipione Volpicella, il Capasso così si esprime: «sapendo quanta luce arrechi alla narrazione dei fatti la cognizione dei luoghi ove quelli avvennero … Continua a leggere

Carta lapidaria [Sec. VIII d.C.] Direzione

La Carta lapidaria è un antico istrumento ritrovato a Cuma, risalente all’VIII secolo, scritto in latino, inciso su ambedue le facce di una lastra di marmo della lunghezza di 1,18 m nel lato inferiore e di 1,7 m nel lato superiore, poi incorniciata e posta su un basamento di noce. Giunta all’Archivio di Stato di … Continua a leggere

Sigillo di Guaimario [Sec. IX-X] Raccolta dei sigilli, 1

Il sigillo di cera bruna, circolare (diam. 55 mm. di cui 33 di impronta, peso 16 g., aderente incassato), raffigura un busto di santo aureolato, di stile bizantino. Le dimensioni piccole del sigillo consentono di collocarlo in un’età compresa tra il IX e il X secolo. Solo dal 1005 la cancelleria longobarda adottò, infatti, un … Continua a leggere