Filed under 2. Napoli in età angioina

Istrumento del notaio Giacomo de Damiano di Aversa Napoli, 27 marzo 1370 Corporazioni religiose soppresse, Pergamene, 25

Questo ‘pezzo’ testimonia l’evoluzione nell’Italia meridionale del documento privato   – insieme a quella del notariato – dalla carta all’instrumentum. Nell’istrumento in esame il notaio Giacomo de Damiano di Aversa stipula un atto di vendita di una casa con annessi sita in piazza S. Maria di Anglona per il prezzo di 4 once d’Argento, riservando un … Continua a leggere

Mandato di Ladislao di Durazzo Napoli, 13 febbraio 1404 Archivio di Tocco di Montemiletto, Pergamene, 39

L’Archivio di Tocco di Montemiletto fu depositato presso l’Archivio di Stato nel 1949 e rappresenta un fondo particolarmente ricco per la storia feudale e sociale del Mezzogiorno. Le pergamene conservate – complessivamente quattrocentoventitrè – coprono un arco cronologico che va dal 1250 al 1805 e sono privilegi, assensi, atti notarili. I di Tocco, famiglia ritenuta … Continua a leggere

Codice di Santa Marta. Frontespizio raffigurante S. Marta. Stemmi di Carlo III di Durazzo, Margherita di Durazzo, Ladislao di Durazzo, Giovanna II, foll. 2, 3, 5, 7. Sec. XV-XVII ASNa, Museo

Il Codice di Santa Marta è una raccolta di stemmi di re e regine e di un folto numero di nobili, iscritti, tra il 1400 e il 1600, a una prestigiosa confraternita, il Collegium Disciplinatorum Sanctae Marthae, che aveva sede nell’omonima chiesa situata nel centro antico di Napoli, all’intersezione tra via San Sebastiano e via … Continua a leggere